Ritrovato dalla Polizia camper rubato alla Plaia a due turisti bergamaschi

Il camper ritrovato

I due turisti bergamaschi potranno adesso ricordare Catania come una città dove chi è vittima dell’illegalità trova una pronta risposta da parte della Polizia di Stato. Lo scorso Venerdì, i due turisti hanno subito il furto del loro camper presso il litorale della Plaja; nonostante l’intensa attività di passaparola avviata sul web dall’amica della coppia, è stato solo grazie alla denuncia, fatta diversi giorni dopo il furto, che i due bergamaschi hanno potuto ricevere la bella notizia del ritrovamento del loro camper. Grazie alla capillare e continua attività di controllo del territorio che determina anche una profonda conoscenza dello stesso, i poliziotti sono riusciti a intuire i possibili luoghi dove andare a ricercare il camper rubato che è stato ritrovato all’interno di un parcheggio per furgoni e camper ubicato in zona Librino, con la targa parzialmente modificata; questo particolare non è sfuggito agli occhi attenti dei poliziotti che dopo aver subito avviato le indagini sono riusciti a risalire a colui che lo aveva portato in quel luogo; l’uomo, prontamente rintracciato e identificato per A.A.L classe 1977, ha ammesso di aver modificato la targa opponendo su questa del nastro adesivo proprio perché a conoscenza della provenienza illecita del camper e, per tale motivo, è stato indagato in stato di libertà per il reato di riciclaggio.

Massima è stata la soddisfazione degli agenti sia per aver ritrovato il camper in ottime condizioni che soprattutto per aver contribuito a infondere, non solo tra la cittadinanza ma anche nei turisti il dovuto senso di sicurezza e protezione che le forze dell’ordine sono preposte ad assicurare; detta soddisfazione sarà forse pari alla felicità dei due proprietari che potranno riavere indietro il loro camper

di Michele Minnicino 20302 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*