Ad Acireale si celebrano i 70 anni dell’Ente Attività Sociali – Centro di cultura per lo sviluppo

Una delle conferenze dell'E.A.S

Ha compiuto 70 anni l’E.A.S. Ente Attività Sociali di Acireale, storico ente che nel 1950 diede vita alla seconda scuola di servizio sociale in Sicilia, formando generazioni di assistenti sociali, di cui molti ancora in servizio negli enti pubblici e privati della regione e non solo.

L’E.A.S. oggi continua ad esistere e, con la riforma statutaria, è divenuto un Ente del Terzo Settore.

Per celebrare l’importante anniversario, sabato 26, nella sede in via Marchese Di Sangiuliano, 79, ad Acireale, si terrà un convegno dal titolo “Rileggere la storia, guardando al futuro della formazione e del Welfare. L’eredità culturale dell’E.A.S.” realizzato con la collaborazione della Diocesi di Acireale, della Fondazione Maria Barbagallo e della Fondazione “Città del Fanciullo” e del Centro Servizi Volontariato Etneo.

E’ prevista la presenza di Mons. Antonino Raspanti, Vescovo di Acireale, del Dott. Antonio Scavone, Assessore Regionale alla Famiglia, alle Politiche Sociali e del Lavoro, dell’Ing. Stefano Alì, Sindaco di Acireale, del Dott. Salvatore Raffa, Presidente CSVE.

ll convegno inizierà a partire dalle ore 8. Dopo l’introduzione del prof. Giovanni Vecchio terranno le loro relazioni la Presidente dell’EAS dott.ssa Maria Pia Fontana, assistente sociale specialista, sociologa, formatrice, docente a contratto di Principi e fondamenti del Servizio Sociale presso l’Università degli Studi di Catania; l’Avvocato Felice Saporita, cultore di storia patria, pubblicista, vice presidente dell’ E.A.S. fino al 2018; la prof.ssa Barbara Condorelli, Vicepresidente dell’E.A.S., vicepreside dell’Istituto di Istruzione Superiore Liceo classico “Gulli e Pennisi” di Acireale e Direttrice Coordinamento Regionale per l’IRC nella scuola; la dott.ssa  Giusy Scalia, Responsabile Ufficio di Piano del Distretto socio sanitario 19, docente a contratto di Politiche sociali e servizio sociale presso l’Università degli Studi di Catania e il dott. Salvo Cacciola, Sociologo, dirigente Asp di Catania, responsabile U.O.S. Educazione e Promozione della Salute e U.O.S. Comunicazione, già docente della Scuola di Servizio Sociale di Acireale.

L’evento è accreditato dall’Ordine regionale degli Assistenti Sociali che vi ha attribuito 5 crediti, di cui 3 formativi e 2 deontologici.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*