“Donne e violenza, tra storia e attualità: la verità che libera e cura”, il 12 dicembre webinair dell’E.A.S. di Acireale

Ogni tre giorni una donna viene uccisa dal convivente, dall’ex, da un parente. E’ quanto emerge dal secondo il VII rapporto Eures sul femminicidio, divulgato in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne 2020 che ricorre oggi.

L’E.A.S. di Acireale, nato negli anni ’50 del secolo scorso per istituire la seconda scuola di Servizio sociale della Sicilia, dà il suo contributo per contrastare questo fenomeno così dirompente e diffuso formando operatori e volontari che aiutano le donne vittime di violenza a uscire dal tunnel.

Sabato 12 dicembre organizza il webinair “Donne e violenza, tra storia e attualità: la verità che libera e cura” a cui interverranno donne in prima linea nella lotta alla violenza, sia sul fronte della sensibilizzazione culturale che nell’aiuto concreto alle donne vittime.

Si tratta di Marinella Fiume, dottore di ricerca in Lingua e Letteratura italiana; già docente nei Licei e Sindaca del Comune di Fiumefreddo di Sicilia (CT), autrice di saggi e romanzi, curatrice del libro “Le ciociare di Capizzi”(Iacobelli Editore, 2020); Melinda Calandra, avvocato esperta in legislazione per le pari opportunità e tutela della donna, presidente e fondatrice della F.i.d.a.p.a. Business and Professional Women Italy sino al 2015 della locale sezione di Capizzi, coautrice del libro “Le ciociare di Capizzi”; Carmen Bosco, psicologa e psicoterapeuta, componente del Direttivo dell’Associazione antiviolenza Thamaia di Catania; Graziella Fusto, psicologa e psicoterapeuta, presidente della Consulta per le pari opportunità di Piedimonte Etneo, componente dell’equipe professionale presso la Comunità di accoglienza Madonna della Tenda di Cristo di Acireale e del Centro Ascolto Antiviolenza Bucaneve di Acireale; Laura Galvagno, educatrice ed animatrice socio-culturale, volontaria presso la Comunità di Accoglienza per donne vittime di violenza Madonna della Tenda di Cristo; responsabile del progetto Le chiavi di casa. Modererà i lavori Maria Pia Fontana, presidente dell’E.A.S., assistente sociale specialista, sociologa, formatrice, docente a contratto di Principi e fondamenti del Servizio Sociale presso l’Università degli Studi di Catania.

L’evento è patrocinato dal Comune di Acireale e supportato dal Csve. Porteranno i saluti istituzionali l’assessore alle pari opportunità Palmina Fraschilla e l’assessore alla cultura Fabio Manciagli e il presidente del Csve  Salvatore Raffa.

Per questo evento sono stati chiesti i crediti all’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia e crediti sono previsti anche per gli insegnanti di religione cattolica della Diocesi di Acireale.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*