“Dissa u proverbiu anticu ca nun sbagghia” di Salvatore Rocca, archivio della memoria

“I proverbi sono la saggezza dei popoli”, una frase del volume “Dissa u proverbiu anticu ca nun sbagghia” che identifica perfettamente il desiderio di mantenere viva una cultura e un linguaggio popolare, figlio di tradizioni ed esperienze di vita vissuta, che l’autore Salvatore Rocca, maestro elementare di Agira, ha voluto raccogliere nella pubblicazione edita dall’amministrazione comunale, giunta alla sua terza ristampa.

“Per secoli i proverbi sono stati probabilmente l’unica scuola per decine di generazioni”, hanno permesso di comprendere anche la storia di un popolo come quello isolano, mite e costretto alla sottomissione ed alle angherie di dominatori. Attraverso la memoria tramandata di padre in figlio proprio grazie ai modi di dire è giunta a noi la fotografia di una terra a vocazione agricola e della sua lingua.

Il volume di Salvatore Rocca, raccolto e trascritto nella parlata agirina, è un gesto d’amore per la sua Agira, omaggio alla sua storia antica ed alla sua gente costretta nel tempo a lasciare la terra natia per cercare lavoro e ormai trapiantata ovunque nel mondo.

Tredici capitoli ricchi di proverbi autentici, raccolti in 140 pagine, in anni di quotidiana ricerca e confronto con amici del Circolo, conoscenti, occasionali interlocutori, attraverso una sorta di gioco della memoria per non dimenticare il nostro passato e lasciare alle nuove generazioni una testimonianza delle proprie origini.

“Proverbi e modi di dire, filastrocche e razziuneddi, ricordi e quant’altro sa d’antico”, un volume da leggere in ogni occasione per esprimere un commento sulla saggezza, sulla prudenza, sulla salute, sugli amici, sull’amore, sul tempo, sulle festività e così via quasi all’infinito, giorno per giorno per non dimenticare che l’esperienza dei nostri avi spesso vale più di ogni ricerca ai nostri perchè, regalandoci risposte e pillole di saggezza ancora di estrema attualità.

di Michele Minnicino 20312 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

2 Commenti

  1. Complimenti all’Autore e all’editore che con questo volume contribuiscono a mantenere vivo il dialetto e la cultura popolare siciliana.

  2. Il prof. Rocca è un antesignano della cultura Agirina e i suoi scritti meritani di avere il risalto che l’Amm.ne Comunale di Agira ha voluto darci. Bravo. Ce ne fossero altri come Lui per portare avanti la utura ad Agira!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*