Serie A2, la Copral Muri Antichi batte 18-9 l’Arechi e punta al secondo posto finale

Obiettivo di giornata raggiunto dalla Copral Muri Antichi che riesce con grande determinazione a superare l’ostacolo Arechi vincendo con il netto punteggio di 18-9. I ragazzi di mister Scorza avevano solo un risultato a disposizione per continuare a perseguire l’obiettivo secondo posto, che adesso dista solo una partita, l’ultima giornata nel dentro-fuori contro Acquachiara.

La partita non è iniziata benissimo per i Muri Antichi, sotto di due gol in avvio a uomini pari. La Copral però fa valere sin da subito il suo valore e ribalta prontamente il risultato con Belfiore (oggi con i gradi di capitano in assenza di Luca Muscuso), Camilleri in superiorità e Basile. In avvio di secondo parziale Camilleri in grande spolvero porta il punteggio sul 4-2 direttamente su rigore, Arechi tenta di restare aggrappata al match ma la Copral gioca con consapevolezza e cinismo, brava a colpire con continuità con l’uomo in più (alla fine saranno 7/10 le realizzazioni in superiorità). Il terzo parziale è quello che mette fine ai giochi, 12-4 per i Muri grazie ai gol di Schilirò, Tringali e Basile. Arechi non riesce più a rientrare, e Copral che amministra nel quarto parziale fino al definitivo 18-9. Da segnalare l’esordio di Lorenzo Milana, prodotto del vivaio Muri Antichi. Adesso subito testa al prossimo impegno, che può regalare il secondo posto ai Muri Antichi.

“Abbiamo giocato molto bene – ammette Luigi Spinnicchia – i ragazzi hanno giocato con concentrazione. Sono contento della prestazione, abbiamo dato prova del nostro livello con trame di gioco a tratti spettacolari e con un’eccellente prova corale. Proseguiamo su questa strada per arrivare al tanto agognato secondo posto. Vorrei segnalare due cose che mi hanno suscitato emozione oggi e che mi faranno ricordare con gioia questa partita: Vincenzo Belfiore che ha esordito nella figura di capitano e l’esordio di Lorenzo Milana che si è allenato con tanta pazienza e ha trovato il suo spazio”.

Qualche piccola distrazione in avvio – afferma Rosario Scorza – ma che non ha compromesso l’andamento della gara. All’Arechi è mancato Buonocore, assenza pesante, per noi positiva la prova di Schilirò. Siamo stati ordinati, abbiamo servito spesso il centro, abbiamo proseguito per fare gol, anche per la differenza reti che ci serviva. La squadra è in salute, abbiamo nuotato molto, abbiamo partecipato tutti al gioco ed è stata nel complesso una prestazione corale convincente. Contro Acquachiara sarà dura, una finalissima che per chi vince va in paradiso e chi perde va all’inferno”.

COPRAL MURI ANTICHI-R.N. ARECHI 18-9

COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, A. Schilirò 2, S. Longo, D. Zovko 1, G. Polifemo 2, M. Marangolo, S. Camilleri 5, A. Tringali 4, I. Castagna, V. Belfiore 1, L. Milana, F. Basile 3, P. Lazzara. All. Scorza.

R.N. ARECHI: P. Vettone, M. Malandrino 1, N. Polichetti, C. De Sio, L. Pasca Di Magliano 3, A. Ragosta, A. Milione, G. Gregorio 3, B. Longo, M. Monetti, P. Iannicelli 1, A. Apicella, G. Cardoni 1. All. Silipo.

Arbitri: Dantoni e Scillato.

Note. Parziali: 3-2, 5-2, 4-1, 6-3. Usciti per limite di falli Marangolo (M), Castagna (M) e Iannicelli (A) nel quarto tempo. Ammonito il tecnico Silipo (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Copral Muri Antichi 7/10 + un rigore e RN Arechi 5/10 + un rigore.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*