Lunedì 24 maggio al Teatro Stabile di Catania “L’ultimo Prospero”, il documentario di Daniele Gonciaruk su Turi Ferro

Turi Ferro - Mostra (Foto Antonio Parrinello)

Mentre nel ridotto del Teatro Stabile di Catania è già tornata visitabile la mostra “Turi Ferro e il Teatro Stabile di Catania. Storia di un amore”, riprendono dal vivo anche tutte le altre iniziative in programma nell’ambito delle celebrazioni per i 100 anni dalla nascita del grande artista catanese. Sarà gratuito, libero e aperto a tutti, lunedì 24 maggio 2021 alle ore 20, l’appuntamento con la proiezione del documentario di Daniele GonciarukTuri Ferro. L’ultimo Prospero”

Attraverso un percorso nella memoria, un ricca e rara documentazione video-fotografica e i ricordi di alcuni dei più affermati protagonisti del mondo del teatro e del cinema italiano, il documentario ripercorre l’arte e la storia di uno dei più grandi, riconosciuti e prolifici attori del teatro italiano del novecento: un attore da molti considerato un precursore, soprattutto nell’ambito della drammaturgia siciliana dove ha reinventato stili e personaggi.

Memorabili sono infatti le sue interpretazioni di testi pirandelliani, da Liolà a Pensaci, Giacomino e sempre formidabili le sue incursioni nel teatro classico e moderno. L’arte e la storia di Turi Ferro in questo lavoro seguono inoltre un prezioso fil rouge, le rare immagini delle prove di una delle sue ultime interpretazioni, quella di Prospero ne La Tempesta di William Shakespeare, terzultimo spettacolo della sua carriera, diretto dal figlio Guglielmo.

Locandina

In un susseguirsi di ricordi, in un flusso costante della memoria, questo lavoro vuole ripercorre e lasciare testimonianza della grande arte e dei segreti di uno dei più grandi interpreti che il teatro e il cinema italiano abbiano mai avuto”, commenta l’attore e regista Daniele Gonciaruk, che del documentario ne è anche il co-produttore insieme a “la Zattera dell’Arte” di Ninni Panzera. Il docufilm che ricordiamo è stato, tra le altre, recentemente in corsa per i David di Donatello 2021 e i Nastri d’Argento 2020, è stato presentato per la prima volta, alla Festa del Cinema di Roma nel 2019 e selezionato successivamente al prestigioso ExtraDoc Festival tenutosi al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo.

Con determinazione abbiamo portato avanti il programma di queste celebrazioni anche nei mesi in cui siamo stati costretti a svolgere online alcuni degli eventi programmati – ricorda il direttore del Teatro Stabile di Catania Laura Sicignanoe questo ci rende ancora più felici di tornare in presenza per concludere questo lungo percorso legato alla memoria di Turi Ferro, così fortemente legata al nostro Teatro”. 

Il progetto si avvale della collaborazione del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania, della Fondazione Domenico Sanfilippo editore, dell’Istituto di Storia dello Spettacolo siciliano e della Fondazione Turi Ferro.

Il trailer del documentario

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*