Dal 29 maggio parte la raccolta differenziata “porta a porta” anche nei quartieri Ognina – Picanello e Lungomare

Tabella

In un orario compreso tra le 20,00 e le 22,30 di domenica  29 maggio, scatterà la raccolta porta a porta dei rifiuti differenziati anche per i residenti di Ognina, Picanello e del Lungomare, che li dovranno esporre secondo il calendario settimanale e con le modalità indicate nei dépliant distribuiti a domicilio dall’azienda Dusty. Quanti non avessero ancora i mastelli, possono recarsi a ritirarli nel centro comunale di raccolta in via Gianni e comunque esporre i rifiuti in un sacchetto, se possibile trasparente, davanti la propria abitazione, secondo quanto stabilito per quella giornata settimanale. Nelle zone interessate verranno rimossi anche i cassonetti, che spesso sono stati trasformati in micro-discariche.

Il nuovo step, che riguarda circa ventimila abitanti e quasi cinquemila utenze, segna una fase del tutto nuova nel lotto Centro che di fatto anticipa l’appalto settennale aggiudicato dalla Srr all’azienda Gema.

Cartina Picanello

“Procediamo spediti anche nel lotto Centro -ha commentato l’assessore Andrea Barresi–  per aumentare i livelli di rifiuti differenziati complessivi della città che già si aggirano al 25%, grazie ai buoni risultati raggiunti nei lotti Sud e Nord, con valori medi che si attestano al 45%, ma sempre in crescita. Stiamo attraversando una fase di transizione che deve vedere protagonisti soprattutto i cittadini, chiamati a collaborare per mettere definitivamente alle spalle un passato ultra decennale di ritardi e inefficienze e accelerare questa rivoluzione virtuosa”.

Il subentro di Gema, fissato per il prossimo 20 giugno, con la firma del contratto effettuata anticipatamente con le riserve di legge,  consentirà di fare scattare il porta a porta anche anche a Nesima Inferiore e Borgo/Cibali. Anche in quella zona l’azienda ha avviato una capillare campagna di informazione ai cittadini interessati, proprio per accelerare il piano d’azione e diminuire i tempi della transizione da un gestore e da un sistema di raccolta all’altro. Lo sbocco finale anche per il lotto Centro, tutto con il sistema del porta a porta,  è fissato per il prossimo 1 settembre,  quando  a Catania spariranno tutti i cassonetti e il corrispettivo ulteriore incremento della raccolta differenziata dei rifiuti, che significa  più igiene, meno costi e rispetto dell’ambiente.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*