Al Palazzo della Cultura di Catania il 27 agosto, per “Catania Summer Fest”, in scena “Devi avere paura” con Guia Jelo, regia di Francesca Ferro

Quando un tema sociale può gridare, attraverso il teatro e la musica, in un avvincente spettacolo con musiche dal vivo, intriso di passione e forza: l’arte contro gli orrori, i “mostri”, i demoni della vita. Due cose belle ha il mondo: amore e morte. Due cose brutte ha il mondo: droga e guerra. C’è questo e tanto altro in “Devi avere paura“, spettacolo musicale in scena sabato 27 agosto, alle ore 21, alla Corte Mariella Lo Giudice del Palazzo della Cultura di Catania, nell’ambito della rassegna Catania Summer Fest organizzata dal Comune di Catania. Autrice del testo e protagonista Guia Jelo, sul palco insieme a Cristina Russo, cantante new soul, con la sua band neo soul combo, in un tributo all’artista Amy Winehouse. La regia è di Francesca Ferro, i costumi sono stati realizzati da Giovanna Giorgianni. I testi sono di Francesco Pulejo e Aldo Nicolaj, mentre gli arrangiamenti di Marco Di Dio. Alla fisarmonica solista, il maestro Anselmo Petrosino. Un momento d’oro per Guia Jelo, in questo momento in onda su Rai 3 con ‘Il Santone -#lepiubellefrasidioscio’ con Neri Marcorè e presto in uscita con ‘The bad guy’, serie originale di Amazon con Luigi Lo Cascio e Claudia Pandolfi. L’attrice etnea, forte dei successi ottenuti, ha deciso di dedicare buona parte della propria attività professionale all’impegno sociale, dando così un senso forte, nuovo, alla propria carriera. Tema dominante di questo spettacolo, la lotta contro tutte le forme di dipendenza da sostanze stupefacenti.

Il cast dello spettacolo- Ph. Dino Stornello

Il prossimo sogno di Guia Jelo, seppur impegnativo, è uno spettacolo di prosa, musica e danza, che l’attrice sta già scrivendo, sul tema della guerra, tramite uno dei suoi idoli, Caio Giulio Cesare. Lo spettacolo musicale “Devi avere paura”, che sarà in tournée nella prossima stagione teatrale dell’autunno inverno 2022/2023, è prodotto e realizzato da Antonio Chiaramonte di Cinemaset, insieme all’associazione ‘Antimafia e Legalità’, di cui è presidente l’avvocato Enzo Guarnera. Un altro grande esempio del significativo e virtuoso percorso compiuto da Cinemaset per l’impegno sociale e la legalità, con una particolare attenzione al mondo delle scuole e dei giovani e con una volontà di contribuire a creare una società migliore, coinvolgendo, responsabilizzando e motivando, tramite il cinema e il teatro, gli adolescenti e i giovani.  

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*