Ragazzi Sindaci della Sicilia al convegno del Parlamento della Legalità a San Giovanni Rotondo

Educare alla legalità per dare senso alla vita e per dare vita alla pace” è il tema del VI convegno nazionale delle Ambasciate del Parlamento della Legalità Internazionale che si svolgerà il 9 e 10 settembre a San Giovanni Rotondo, la città di Padre Pio.

Al convegno parteciperanno i rappresentanti delle “Ambasciate” delle regioni d’Italia, una delegazione di Ragazzi Sindaci, l’ambasciatrice all’Inclusione, Clarissa Burgheria, con la dirigente Rita Vitaliti  del CIPIA di Giarre,  e  gli assessori di Licodia Eubea e di Mazzarrone.

Un pullman di  50 siciliani giovedì 8 settembre,  partirà alla volta di San Giovanni Rotondo  da Monreale, con soste a  Cefalù, a Catania e a Giarre.  Il 9 mattina  è programmata la visita al santuario di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo. Nel pomeriggio avrà inizio il convegno, promosso  e coordinato da Nicola Mannino e Salvatore Sardisco,  presidente e vice presidente del Parlamento della Legalità, che proseguirà il sabato mattina con la  presentazione del libro “SVEGLIATI e VOLA”  e la consegna dell’Oscar dell’Alba e della bellezza , promosso dall’Ambasciata dell’alba  con la guida del dirigente dell’Istituto Tecnico Luigi Di Maggio, Rocco D’Avolio.

Al convegno, che ha ottenuto il Patrocinio della Camera dei Deputati e del Ministero dell’Interno, interverranno: Mons. Franco Moscone arcivescovo di Manfredonia-Vieste-san Giovanni Rotondo, Monsignor Francesco Micciché, Canonico della basilica pontificia di Santa Maria Maggiore a Roma, il  Procuratore generale della procura della Repubblica di Vibo Valentia Camillo Falvo, il sostituto procuratore della procura di Santa Maria Capua Vetere Anna Ida Capone, il già Questore di Palermo Renato Cortese noto alla cronaca per aver arrestato il mafioso Bernardo Provenzano, dirigenti scolastici, sindaci e autorità militari, magistrati e parlamentari.

Gli artistici Oscar saranno consegnati a dieci personalità che nella vita quotidiana hanno agito per dare corpo alle parole che sanno di solidarietà e condivisione

Il coordinatore dei Ragazzi Sindaci, Giuseppe Adernò, consegnerà alla presenza dei Sindaci del Gargano, la fascia tricolore di “Sindaco dell’anno 2022”, al sindaco di Bovino, Vincenzo Nunno, il quale nel corso del suo mandato ha testimoniato una particolare attenzione al bene comune.

Come ha scritto Mons. Michele Pennisi, arcivescovo emerito di Monreale, nel suo messaggio augurale: “Il senso della legalità non è un valore che si improvvisa. Esso esige un lungo e costante processo educativo, che faccia emergere soprattutto nei giovani il desiderio di socialità, di partecipazione responsabile al bene comune e di costruzione del bene prezioso ma fragile della pace. La sua affermazione e la sua crescita sono affidati alla collaborazione di tutti, ma in modo particolare alle famiglie, alle scuole, alle associazioni giovanili e ai vari movimenti che nel Paese hanno un potere di aggregazione”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*