“Io sono Rita” di Giovanna Cucè, Graziella Proto e Nadia Furnari, Biblioteca Navarria Crifò Catania

Verrà presentato domani, venerdì 23 settembre 2022 alle ore 18 nel giardino della Biblioteca Navarria Crifò (via Naumachia 18/a, Catania), il libro “Io sono Rita” di Giovanna Cucè, Graziella Proto e Nadia Furnari. Introduce Antonio Ortoleva, giornalista, intervengono Roberto di Bella, Presidente del Tribunale dei minori di Catania; Nadia Furnari, vicepresidente dell’Associazione Antimafie Rita Atria; Graziella Proto, Direttrice della rivista LeSiciliane. Modera Adriana Laudani, presidente dell’Associazione Memoria e Futuro.

La copertina del libro

Trent’anni dopo, un libro-inchiesta ricostruisce la storia di Rita Atria, abbandonata dalle Istituzioni, le stesse che avrebbero dovuto prendersi cura di lei. “Farò della mia vita anche della spazzatura, ma lo farò per ciò che io sola ritengo conveniente”, scriveva Rita alla sorella nell’ultima lettera, qui pubblicata per la prima volta. Sola, con il coraggio dei suoi 17 anni, si mette contro la mafia partannese affidandosi al giudice Paolo Borsellino, consapevole della fine che le sarebbe potuta toccare. Il 26 luglio 1992, una settimana dopo il massacro di via d’Amelio, Rita sarà indirettamente la settima vittima di quella stessa strage. Dagli archivi polverosi di tribunali e procure le autrici faranno emergere ciò che il lettore non ha mai saputo.

Il libro potrà essere acquistato in occasione della presentazione o (in formato ebook) all’indirizzo https://amzn.to/3fdTuWw

Le attività della Biblioteca Navarria Crifò sono sostenute dall’ Otto per mille della Chiesa Valdese.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*