Mandarilio, aromi siciliani in tavola con l’evo ideato da Il Giardino di Lipari

Per tutti coloro che salutano sempre con fatica la fine della stagione estiva e accolgono con un po’ di nostalgia l’inizio dell’autunno, arriva una novità in tavola: Mandarilio, l’olio extravergine di oliva estratto a freddo aromatizzato con le scorze di mandarino. 

Grazie alla sua particolare ricetta, creata da Luca Cutrufelli, ideatore e fondatore del garden cocktail bar Il Giardino di Lipari, insieme a Raimondo de Cataldo, Chef del locale, e Giacomo Trimarchi, titolare della Trimarchi di Villa Marchese che lo produce in esclusiva tramite estrazione a freddo, consentendo così all’olio di mantenere tutte le sue proprietà organolettiche, Mandarilio è l’ideale per il condimento anche di piatti autunnali a base di funghi o molluschi.

Lo Chef Raimondo de Cataldo ha appositamente creato alcune ricette d’ispirazione prettamente siciliana, come i peperoncini tondi ripieni di cous cous al pesto di mandorle e verdure e il polpo arrostito con schiacciata di patate ai capperi e crema d’avocado, da poter replicare comodamente a casa e ricreare così la tipica atmosfera dell’isola anche a chilometri di distanza.

Mandarilio è disponibile su Amazon nei due formati da 250ml (23 euro), pensato per chi vuole condividerlo a tavola con i propri ospiti, e da 100ml (10 euro), pensato per chi viaggia ma non vuole rinunciare mai a un po’ di Sicilia.

Luca Cutrufelli e Raimondo De Cataldo

Ancora una volta l’impegno de Il Giardino di Lipari di dare il giusto risalto a materie prime e produzioni siciliane, anche tramite la collaborazione con realtà locali radicate sul territorio, si è concretizzato in un progetto corale che è possibile portare direttamente sulla propria tavola.

RICETTE

Carpaccio di funghi porcini, nocciole e olio al mandarino

250 gr funghi porcini, 70 gr nocciole, 50 gr parmigiano, Mandarilio q.b.

Tagliare i funghi molto sottili con la mandolina, condirli con timo e olio al mandarino, frullare 50 gr di nocciole tostate con poco olio evo a filo fino ad ottenere una salsa liscia. Comporre il piatto adagiando sul fondo i funghi, con una sac a poche guarnire con la salsa nocciole, e le scaglie di parmigiano. Come guarnizione finale aggiungere spicchi di mandarino tagliati a vivo e qualche nocciola tostata.

Capesante al profumo di mandarino, crema di zucca e bacon (Per 4 pax)

8 capesante, 500 gr zucca mantovana,  1 scalogno, brodo vegetale, 100 gr bacon, Mandarilio

Tagliare finemente lo scalogno e farlo soffriggere con poco olio evo, aggiungere la zucca tagliata a cubetti e stufare allungando con poco brodo vegetale, aggiustare di sale e frullare la zucca ottenendo una crema molto liscia. Cuocere il banco in una padella antiaderente fino a farlo diventare molto croccante. Arrostire le capesante su una padella ben calda, una volta che avranno formato la crosticina condirle con sale e olio al mandarino.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*