Damiano, unica azienda alimentare Siciliana tra le Top 100 al Sustainability Award


Damiano, leader nella produzione e trasformazione di frutta secca proveniente da agricoltura biologica con sede a Torrenova (Messina) è l’unica azienda del comparto food con sede in Sicilia a figurare tra le Top 100 aziende che si sono distinte per sostenibilità.

Il premio per la sostenibilità, il Sustainability Award, arrivato quest’anno alla sua seconda edizione, ha replicato e amplificato il successo della precedente, premiando gli imprenditori italiani che hanno meglio espresso la capacità di innovare, rinnovare e attivare le energie migliori del Paese nell’ottica in direzione di uno sviluppo sostenibile.

Il riconoscimento, promosso da Kon Group e Credit Suisse, vuole essere un omaggio a quelle realtà imprenditoriali che si sono distinte. Ciascuna di esse è stata dotata di ESG Rating, emesso da ALTIS Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e da Reprisk.

Riccardo Damiano

Questo riconoscimento ci stimola a intensificare il nostro impegno decennale nello sviluppo e nell’affermazione del biologico in Italia – ha detto Riccardo Damiano, CEO dell’azienda – E dimostra come anche in Sicilia ci siano imprese di eccellenza che hanno a cuore la tutela dell’ambiente e la valorizzazione del territorio per offrire ai consumatori, i primi giudici del nostro operato, prodotti sani, buoni e di qualità”.

Damiano trasforma frutta secca nel proprio stabilimento di circa 14 mila metri quadrati, in Sicilia a Torrenova (Me). La gestione di una filiera, dalla pianta fino al prodotto finito, è all’insegna della tracciabilità e della sostenibilità, con un’offerta di oltre 40 tipologie di prodotti bio, venduti in più di 20 Paesi.

La frutta secca Damiano viene destinata a una rete globale di partner commerciali che conta oggi alcuni tra i maggiori operatori del mercato, aziende di trasformazione agroalimentare e il canale di distribuzione, specializzato e GDO.

Fondata nel 1964 in un territorio vocato alla produzione delle nocciole, Damiano introduce nel 1976 la sua prima produzione biologica e inizia la storia del Bio in Europa, ponendosi tra i pionieri del settore e convertendosi interamente alla trasformazione di frutta secca da agricoltura biologica nel 2000. Nel 2019 la società si rafforza ulteriormente, vede l’ingresso di un nuovo socio, il Fondo Progressio Investimenti III, con il quale condivide un ambizioso piano di crescita.

Lo stabilimento produttivo è attrezzato con impianti per la sgusciatura, la selezione, la tostatura, la lavorazione e il confezionamento dei prodotti, in atmosfera protetta o sottovuoto. Ogni produzione viene controllata e tracciata in ogni fase del processo: controllo visivo meccanico, laser, controllo tramite metal detector, controllo peso meccanico, controllo manuale.

Così i prodotti Damiano sono diventati negli anni una scelta di qualità per i partner commerciali e una garanzia di genuinità e sicurezza per i consumatori. Il laboratorio interno e due laboratori esterni accreditati assicurano controlli continui su tutta la materia prima durante la lavorazione e sul prodotto finito.

Il Sustainability Award è solo l’ultimo dei riconoscimenti in ordine di tempo ottenuti da Damiano in questi anni. Già dal 2016 l’azienda è diventata Certified B Corporation, entrando a fare parte del ristretto numero delle B Corp italiane (B sta per Benefit): 4000 aziende nel mondo (poco più di 100 in Italia) che assumono spontaneamente l’obbligo di agire secondo i più alti standard di responsabilità (www.b-corporation.eu/italy). Nel 2022, per il quinto anno consecutivo, Damiano è stata premiata per il suo impegno nella riduzione dell’impatto ambientale.

Il premio Sustainability Award è un importante riconoscimento riservato a quegli imprenditori italiani che hanno meglio espresso la capacità dell’impresa italiana di avanti una crescita sostenibile, inclusiva e stabile, creando valore aggiunto anche per la comunità. La seconda edizione ha inteso rendere merito a tutti coloro che hanno fatto dello sviluppo sostenibile parte integrante del proprio DNA aziendale, predisponendo i processi, i sistemi e le risorse in modo da poter ridurre il proprio impatto ambientale e sociale.

Il premio è stato promosso da alcune tra le eccellenze del nostro paese. Ai due partner fondatori, Credit Suisse e Kon Group, e ai partner ALTIS Università Cattolica e da Reprisk, si è unito anche Forbes, come media partner.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*