A Catania, a Palazzo Sangiuliano, dal 16 al 27 gennaio la mostra “Vent’anni del Premio nazionale di laurea Salvatore Boscarino”

Esterno aula di Palazzo Sangiuliano dove verrà ospitata la mostra

Sarà inaugurata lunedì 16 gennaio a Catania, alle ore 12 a Palazzo Sangiuliano,la mostra ‘Vent’anni del Premio nazionale di laurea Salvatore Boscarino’ promossa dall’Istituto italiano dei Castelli – Onlus con il patrocinio dell’Assessorato ai Beni culturali della Regione Siciliana e delle Università di Catania, Palermo, Messina e ‘Kore’ di Enna. 

L’allestimento espositivo raccoglie, dal 1998, le tesi vincitrici degli allievi migliori che hanno concentrato le sintesi dei loro studi accademici sui temi del restauro, della conservazione e della valorizzazione del patrimonio castellano e difensivo della Sicilia. Il premio è intitolato alla memoria dell’ingegnere Salvatore Boscarino, professore ordinario di restauro in diversi atenei e riferimento internazionale nell’ambito del restauro dei monumenti, nonché grande patrocinatore dello studio delle architetture e delle strutture fortificate nell’Isola.

Locandina

Per il taglio del nastro, prevista la partecipazione dell’assessore regionale ai Beni culturali e dell’Identità siciliana, Elvira Amata; del rettore dell’Università di Catania, professore Francesco Priolo; del Soprintendente ai Beni culturali di Catania, Irene Donatella Aprile,  della presidente nazionale dell’Istituto italiano dei Castelli, Michaela Marullo Stagno d’Alcontres; del presidente della sezione Sicilia dell’Istituto Italiano dei Castelli, Francesco Cultrera di Montesano, di Germana Barone, docente dell’Università di Catania e delegata al Sistema museale d’ateneo; dell’architetto Fulvia  Caffo, curatrice della mostra e del catalogo; della professoressa Maria Vittoria D’Amico, vicepresidente sezione Sicilia dell’Istituto Italiano dei Castelli, delegata e curatrice del Premio ‘Salvatore Boscarino’. La mostra si potrà visitare dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, fino al 27 gennaio.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*