Nel mondo di Andrea Camilleri e del suo commissario, al “Piccolo” di Catania Massimo Venturiello incanta con “La prima indagine di Montalbano”

Massimo Venturiello

L’attore Massimo Venturiello, con una fine e raffinatissima interpretazione, ha portato in scena, con la padronanza e la professionalità che lo contraddistingue, il testo di Andrea Camilleri “La prima indagine di Montalbano” con un progetto nuovo da lui ideato. Lo spettacolo, produzione Officina Teatrale e che ha debuttato in estate a Salerno, è stato proposto, per la prima assoluta siciliana, al Piccolo Teatro della Città di Catania, in via Ciccaglione 20, nell’ambito della stagione di prosa del Teatro della Città – Centro di Produzione Teatrale.

Massimo Venturiello

Il monologo, in circa ottanta minuti, con la consulenza musicale e tecnica di Alessandro Greggia, vede come assoluto protagonista Massimo Venturiello che giganteggia sulla scena e si districa tra i vari personaggi de “La prima indagine di Montalbano”. L’attore con il suo progetto e grazie alla fantasia, alla scrittura di Andrea Camilleri fa vivere vari personaggi, intreccia storie e caratteri, confermando, anche fischiettando o cantando, tutta la sua bravura di interprete e coinvolgendo il pubblico presente in sala. Lo spettacolo nasce dal progetto di successo degli audiolibri di Sellerio e Storytel in cui Venturiello regala agli ascoltatori e alle ascoltatrici un’esperienza immersiva e coinvolgente, che spazia in tutti i registri della penna del grande scrittore siciliano.

Per lo spettacolo teatrale ho dovuto ridurre – spiega Venturiello-, per ovvie esigenze, il testo, ma i libri di Camilleri contengono già una forte struttura teatrale con personaggi vivi, caratterizzati, secondo le regole del teatro che il Maestro, uomo di teatro, conosceva benissimo. Io lavorai con lui tanti anni fa, quando mi volle per il progetto della lettura dei suoi testi. Testi da cui la lingua da lui inventata, carica di musicalità, arriva nella sua interezza a chiunque, la parola diventa immagine ammaliante, la trama inchioda e non consente distrazione alcuna“.

Un monologo davvero accattivante quello proposto da Massimo Venturiello che non ha fatto altro che confermare l’assoluta bravura dell’interprete e la simpatia, l’amore del pubblico per il genio di Andrea Camilleri e per il suo commissario Montalbano, che con la sua prima indagine era ancora ignaro del suo luminoso destino. Reiterati applausi alla fine dello spettacolo da parte degli spettatori per Venturiello e per il progetto.

Scheda

La prima indagine di Montalbano

di Andrea Camilleri

Progetto di Massimo Venturiello

Con Massimo Venturiello

Consulenza musicale e tecnica Alessandro Greggia

Produzione Officina Teatrale

Stagione Teatro della Città – Centro di Produzione Teatrale di Catania

Piccolo Teatro della Città – 3 e 4 dicembre 2022

di Maurizio Sesto Giordano 697 articoli
Giornalista con esperienza trentennale nella carta stampata, ha collaborato per oltre venticinque anni col “Giornale di Sicilia”. Cronista e critico teatrale, da anni collaboratore dell’associazione Dramma.it, cofondatore nel 2005 del quotidiano di informazione www.cronacaoggiquotidiano.it. Esperto in gestione contenuti, editing, video, comunicazione digitale e newmedia, editoria cartacea, consulenza artistica, teatrale e sportiva.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*