Week end estivo al mare, cosa mettere nel bagaglio?

Cosa mettere in valigia per le vacanze...

Le vacanze estive sono arrivate, ma nell’attesa di partire per concedersi il riposo necessario prima di cominciare un nuovo anno lavorativo, molti decidono di regalarsi qualche fuga dalla città. A volte scegliere la meta è molto più semplice del dilemma che si crea quando bisogna preparare la valigia per soli pochi giorni. Se sei tra questi e la tua pre-partenza è caratterizzata dal pensiero su come riempire il bagaglio, bisogna giocare d’anticipo, sapendo riconoscere fin da subito cosa mettere in valigia per un week end al mare.

Scegliere la giusta tipologia di valigia mare per un week end

Per prima bisogna pensare che, stando via solo pochi giorni, non è necessario portare con se una valigia grande e riempirla di cose inutili che probabilmente non utilizzerai a causa del poco tempo di permanenza. Quindi la tipologia di bagaglio che dovresti scegliere per ottimizzare gli spazi e restare leggeri, è un bagaglio a mano. La varietà di valige tra cui puoi scegliere è tanta. Puoi orientarti sui trolley che in base alle preferenze possono essere sia rigidi che semirigidi, pilotine resistenti antigraffio, borsoni semirigidi con o senza ruote e con multi tasche oppure quelli a tracolla, zaini a sacco e borse shopper super capienti.

Preparare correttamente la valigia concentrando tutto l’indispensabile all’interno è possibile e ti renderai conto che potrai portare tutto quello che ti serve per goderti la tua mini vacanza.

Cosa mettere in valigia?

Secondo il noto brand di valigeria Carpisa, tutto ciò che serve per una gita fuori porta è il “necessario +1”, ossia l’essenziale. Ma questo cosa comprende? In base al numero di notti che passerai fuori è utile mettere in valigia quei pochi cambi d’abito sufficienti per i giorni programmati. Il tipo di abbigliamento deve anche essere scelto a seconda delle situazioni sportive, eleganti, glamour o casual. Oltre a quello che indossi durante il viaggio, ti basterà portare i cambi indispensabili, più uno di emergenza. Ad esempio se resti fuori casa per una sola notte, è importante portare un cambio di abito e al massimo due paia di scarpe, tra cui dei sandali e sneakers. Il cambio di emergenza potrà servirti nel caso in cui ti sporcassi oppure semplicemente perché vuoi diversificare l’outfit rispetto a quello che avevi scelto di indossare. Tutto questo vale anche per quanto riguarda l’intimo. In aggiunta puoi mettere nella valigia tutto quello che serve per il mare, in questo caso un telo, un costume e infradito.

Inoltre non bisogna dimenticare tutto l’occorrente per curare l’igiene personale come spazzolini, dentifricio, shampoo, bagnoschiuma, deodoranti e make-up. Non sono cose ingombranti, infatti possono essere tutti raccolti in un beauty case o in un borsello. Altri oggetti utili da non dimenticare riguardano i dispositivi tecnologici come caricabatterie per cellulare e powerbank. Infine, aggiungere alla valigia mare anche un piccolo ombrello da viaggio o un impermeabile, in questo modo, se dovesse piovere, avrai tutto quello di cui hai bisogno.

Seguendo questi semplici consigli potrai riuscire a partire con un solo bagaglio e saprai con certezza cosa mettere in valigia per il mare. Riuscirai a migliorare gli spazi nel bagaglio così magari potrai sbizzarrirti nello shopping quando sarai nel posto che hai deciso di frequentare quei pochi giorni. Per riassumere, bisogna fare in modo che il bagaglio non sia un peso inutile, ma una risorsa. Lo si può fare concentrandosi principalmente sull’essenziale, senza portare cose che poi resteranno inutilizzate. In questo modo potrai goderti appieno il tuo week end!

di Michele Minnicino 20302 Articles
Condirettore, giornalista professionista, specializzato in Opinione Pubblica e Comunicazione di Massa, ha collezionato esperienze lavorative nei diversi settori dell’informazione, carta stampata, televisione, uffici stampa di associazioni di Consumatori e Consorzi Pubblici, insegnamento del giornalismo agli studenti degli istituti superiori.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*